martedì 11 giugno 2013

Spaghetti al finocchietto selvatico


La mia vicina di casa, un giorno, si è presentata con una busta piena di finocchietto selvatico, io l'ho guardata un po' stranita perchè non capivo che nè dovevo fare, da me si usa di solito come erba aromatica, ma n'era troppa per farmene quell'utilizzo. Allora, mi ha spiegato che nel foggiano si usa cucinarlo con la pasta, di solito condita con il pomodorino che io non ho molto gradito, così ho preferito farlo in maniera più semplice aglio, olio e filetti di acciuga. Una cosa meravigliosa che si scopre cuocendo questo piatto che profumi tutta la casa!
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 15 minuti

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
150 g di spaghetti
300 g di finocchietto selvatico già pulito
2 filetti di acciuga
1 spicchio d'aglio
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva

PREPARAZIONE:
In una pentola abbastanza capiente portate ad ebolizzione dell'acqua salata. Immergete il finocchietto precedentemente lavato, nell'acqua mentre bolle. Come riprende il bollore unite gli spaghetti e cuocete per il tempo necessario alla pasta.
In un pentolino soffrigete l'aglio tagliato a fette sottili, l'olio e l'acciuga, con questo intingolo condite gli spaghetti con la verdura.

1 commento:

  1. Anche io ne conoscevo l'uso come erbetta ma non come condimento principe... deve essere buono, proverò! un bascione!

    RispondiElimina