lunedì 10 dicembre 2012

Zuppa di pane e verza


Dopo la prima grande abbuffate delle festività natalizie, forse è meglio iniziare la settimana con una buona e sicuramente calda zuppa, per mantenerci un po' leggeri e riscaldarci.
Vantaggi e svantaggi del freddo! Ecco una piccola curiosità! La verza è un ortaggio della famiglia dei cavoli, è infatti detta anche "cavolo verza". Crescein inverno, tanto è vero che la migliore, più tenera e saportià, è quella che si raccolgie dopo la gelata. Per ottenere lo stesso risultato potete mettere la verza per qualche ore nel freezer, poi lasciatela scongelare prima di usarla.
In questi giorni non c'è bisogno di questo escamotage, per avere la verza tenera, tanto con tutto questo freddo!


Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 40 minuti

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:
800 g di patate
3 porri
1 piccola verza
200 g di fontina
6 fette di pane tipo pugliese
2 dadi vegetali
1 spicchio d'aglio
1 rametto di rosmarino
20 g di burro
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

PREPARAZIONE:
Sbucciate le patate, tagliatele a dadini; immergetele in acqua fredda. Pulite i porri, eliminate la parte verde, tagliateli a rondelle e lavateli. Pulite la verza, eliminate le foglie esterne e tagliatela a striscioline, lavatela e sgrondatela. Fate tostare le fette di pane e stronatele con lo spicchio d'aglio.
in una pentola fate rosoalre i porri con il rosmarino, il burro e tre cucchiai di olio, quando saranno dorati unite la verza, fatela appassire e aggiungete le patate. Coprite di acqua calda, aggiungete un pizzico di sale e una macinata di pepe e i dadi.
Portate a bollore e lasciate cuocere per 40 minuti. Con una grattugia a fori larghi grattuggiate la fontina.
Mettete un paio di mestoli di zuppa bollente, cospargete con un po' di fontine e con qualche fetta di pane.

1 commento:

  1. pochi e semplici ingredienti per una zuppetta calda ed accogliente!
    bacione

    RispondiElimina